Video lezioni gratis: “Pillole di astronomia e astronautica” #iorestoacasa #laculturanonsiferma

Dopo molti anni di conferenze e corsi frontali, inauguriamo quest’anno dei corsi e delle lezioni online, in modo da poter diffondere la cultura e la passione per lo spazio anche in questo periodo in cui non possiamo vederci di persona.

L’idea di realizzare degli incontri online era già in cantiere da un po’ di tempo, tuttavia, vista la situazione attuale abbiamo deciso di inaugurare subito questo nuovo format con un primo corso gratuito, in modo da portarvi alla scoperta delle meraviglie dello spazio mentre #restateacasa. Attualmente stiamo raccogliendo idee e suggerimenti sui programmi e gli argomenti da trattare.

Le modalità e gli orari sono attualmente in fase di definizione. Tuttavia, vista l’emergenza attuale, abbiamo pensato di offrire questo primo corso in maniera totalmente gratuita.

Iscriviti gratuitamente e senza impegno attraverso il modulo a fondo pagina per avere maggiori informazioni e rimanere aggiornato sugli sviluppi!

Informazioni Lezioni e corsi d'astronomia

Il programma attuale prevede brevi lezioni, circa 30/40 minuti, su uno o più argomenti specifici, realizzate in diretta (Zoom, Youtube, Facebook, Skype o altra piattaforma) in orario pomeridiano o serale, con massimo 20 partecipanti per lezione in modo da garantire una buona qualità d’interazione con il docente.

Programma e argomenti delle lezioni

Le lezioni verranno scelte in base agli interessi e alle iscrizioni; idee e suggerimenti sono sempre i benvenuti. Ecco una lista provvisoria degli argomenti che verranno trattati:

Astronomia

Gordon cavalca il razzo Agena durante una EVA nella missione Gemini 11

  • L’origine dell’universo
  • L’evoluzione delle stelle
  • Luce e spettri: il colore delle stelle
  • I pianeti extra-solari

Il sistema solare

  • Il SoleLa formazione del sistema solare
  • Il Sole
  • Il moto dei pianeti e le leggi di Keplero
  • La stagioni
  • L’asse terrestre e la precessione degli equinozi
  • Pianeti rocciosi, gassosi e pianeti nani
  • Asteroidi e comete
  • Le eclissi di Sole e di Luna
  • La parte esterna del sistema solare (Eliopausa, nube di Oort, …)

Osservazione visuale e al telescopio

GAK - Astronomia e scienze aerospaziali al marcella royal hotel (18 agosto 2011)

  • Missioni su Venere
  • Missioni su Marte, il pianeta
  • Osservare ad occhio nudo, al binocolo o al telescopio
  • Elementi di ottica: lenti e specchi
  • Tipologie di telescopi
  • Com’è fatto un telescopio
  • Gli accessori dei telescopi
  • Utilizzo del telescopio per l’osservazione del cielo
  • Guida all’acquisto di un telescopio
  • Astrofotografia

La volta celeste

Ecco come si utilizza una mappa del cielo: la si posiziona davanti a se, a circa 45 gradi di altezza nella direzione indicata.

  • Orientarsi nel cielo: i sistemi di riferimento
  • Le costellazioni: classificazione, costellazioni circumpolari e quelle invernali
  • Lo zodiaco astrologico e quello astronomico
  • Le mappe del cielo
  • L’inquinamento luminoso

Missioni spaziali di esplorazione

  • L’esplorazione della Luna
  • L’esplorazione di Marte
  • Le sonde Pioneer e Viking
  • L’esplorazione del sistema solare esterno
  • Missioni su comete e asteroidi

Aerospazio

Space Shuttle

  • Storia esplorazione spaziale, dal Flyer alla ISS
  • Satelliti, lanciatori e stazioni spaziali
  • I detriti spaziali
  • Le agenzie spaziali e le imprese private
  • Il turismo spaziale
  • Errori, fallimenti e altre curiosità

Compila il modulo sottostante e iscriviti gratuitamente e senza impegno per avere maggiori informazioni e rimanere aggiornato sugli sviluppi (in caso di problemi il form è accessibile anche tramite questo link).

Questa voce è stata pubblicata in Didattica e dispense. Contrassegna il permalink.

Informazioni sull'autore: Gian Luigi Somma

Gian Luigi è un ingegnere aerospaziale e astronautico con un PhD svolto nel campo dei detriti spaziali. Nella sua carriera ha lavorato in progetti con l'agenzia spaziale europea (ESA), l'agenzia spaziale tedesca (DLR) e con l'Università di Cambridge. Dal 2019 ricopre il ruolo di mission analyst presso Cambridge Space Technology. Nel 2003 si è unito al GAK del quale ne ha raccolto l'eredità, trasformandolo in un portale di astronomia e astronautica e promuovendo queste scienze tramite star party, corsi e conferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.