Rassegna “Il Cielo di Roma a 360°” – tra Astronomia, Arte e Storia (Roma, 18 Agosto e 7 Settembre)

L’associazione Stella Errante ci ha comunicato due rassegne di Astronomia, Arte e Storia, previste per il 18 Agosto e per il 7 Settembre a Roma.
Riportiamo il programma dell’evento:

Rassegna “Il Cielo di Roma a 360°” – tra Astronomia, Arte e Storia

serata osservativaIL CIELO DI ROMA A 360°
giovedì 18 agosto ore 21.00
Roof Garden del Marcella Royal Hotel, Via Flavia 106Serata dedicata ad astronomia, storia e osservazioni del cielo notturno al telescopio, sotto la guida di esperti del settore. Chiacchierata di astronomia ed osservazione del cielo al  telescopio; chiacchierata storica sulla Presa di Porta Pia, in occasione del 150° dell’Unità d’Italia.Quota di partecipazione Euro 6 – Prenotazione obbligatoria telefonica o via email.

IL CIELO DI ROMA A 360° – speciale Società Geografica Italiana
mercoledì 07 settembre ore 21.00
Palazzetto Mattei – Sede Storica della Società Geografica Italiana, Villa Celimontana

Serata dedicata ad astronomia, storia, geografia, viaggi e osservazioni del cielo notturno al telescopio, sotto la guida di esperti del settore. Chiacchierata di astronomia che vedrà coinvolto anche l’Istituto Italiano di Astrofisica Spaziale e Fisica
Cosmica di Roma: “Dalla Terra all’Universo, io esploratore” ed osservazione del cielo al telescopio; chiacchierata storico geografica sulla storia della Società Geografica Italiana e sulle principali scoperte degli esploratori italiani e non.

Quota di partecipazione Euro 15 – Prenotazione obbligatoria telefonica o via email.

Per informazioni e prenotazioni :
[email protected][email protected]
06.64220540 – 366.3375184 – 393.2868172

Categoria: Serate astronomiche » permalink, shortlink
Keywords: , , , , , , , , , , .

Informazioni sull'autore: Gian Luigi Somma

Gian Luigi è un ingegnere aerospaziale e astronautico. Nella sua carriera ha lavorato in progetti con l'agenzia spaziale europea (ESA), l'agenzia spaziale tedesca (DLR) e con l'Università di Southampton, dove attualmente svolge ricerca nel campo dei detriti spaziali. Nel 2003 si è unito al GAK del quale ne ha raccolto l'eredità, trasformandolo in un portale di astronomia e astronautica e promuovendo queste scienze tramite star party, corsi e conferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.