I Troiani e il retaggio di Ikaros

I Troiani e il retaggio di IkarosLa missione Ikaros fu lanciata dalla Jaxa, l’agenzia spaziale giapponese, nel maggio 2010 come carico utile secondario, insieme ad una sonda destinata all’atterraggio su Venere. La sonda si sfracellò, mentre Ikaros passò alla storia come primo veicolo spaziale con propulsione a vela solare. Spostatosi in un’orbita tra Venere e Terra, Ikaros ha speso il primo anno di vita operativa raggiungendo gli obiettivi principali della sua missione: dispiegare la vela e mantenerla in tensione utilizzando unicamente la forza centrifuga ottenuta ruotando sul proprio asse longitudinale; pieno controllo dell’assetto e della navigazione, e capacità di produzione autonoma di energia elettrica grazie a un “film fotovoltaico” (una membrana ultrasottile di cui i giapponesi detengono i diritti esclusivi) applicato direttamente su parte della vela.

Continua la lettura su Memoria dello spazio:
I Troiani e il retaggio di Ikaros

Roberto Flaibani

Categoria: Missioni spaziali » permalink, shortlink
Keywords: , , , , .

Informazioni sull'autore: Gian Luigi Somma

Gian Luigi è un ingegnere aerospaziale e astronautico. Nella sua carriera ha lavorato in progetti con l'agenzia spaziale europea (ESA), l'agenzia spaziale tedesca (DLR) e con l'Università di Southampton, dove attualmente svolge ricerca nel campo dei detriti spaziali. Nel 2003 si è unito al GAK del quale ne ha raccolto l'eredità, trasformandolo in un portale di astronomia e astronautica e promuovendo queste scienze tramite star party, corsi e conferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.