Tanabata: l’incontro tra Altair e Vega

Triangolo EstivoIl 7 luglio in Giappone si festeggia il Tanabata, ovvero l’incontro mitologico di Altair e Vega.

Ogni cultura riversa infatti nel cielo stellato molti miti e leggende popolari. In questo caso si tratta del pastore Hikoboshi (Altair) e dea Orihime (Vega). I due amanti si sposarono in gran segreto ed ebbero due figli, un maschio ed una femmina. Tuttavia quando il padre di lei scoprì la relazione clandestina allontano i due sposi, collocandoli nel cielo, nelle posizioni delle stelle Altair e Vega, e li separò ponendo la Via Lattea tra loro. I due amanti soffrirono molto al punto da commuovere il padre della dea, che concesse loro di incontrarsi una sola volta l’anno: il settimo giorno del settimo mese.

Per saperne di più e per poter scaricare gratuitamente un e-book sul mito di Tanabata:
www.bibliotecagiappones​e.it – Ebook su Tanabata, la festa delle stelle/

Colgo l’occasione per ricordare a tutti che Altair, Vega e Deneb formano l’asterismo del Triangolo estivo che, come dice il nome, è ben visibile alto nell’orizzonte delle notti d’estate.
Chi volesse osservarlo può consultare e scaricare la mappa del cielo di questo mese, orizzonte Est.

Categoria: Miti e leggende » permalink, shortlink
Keywords: , , , , , , , , , .

Informazioni sull'autore: Gian Luigi Somma

Gian Luigi è un ingegnere aerospaziale e astronautico. Nella sua carriera ha lavorato in progetti con l'agenzia spaziale europea (ESA), l'agenzia spaziale tedesca (DLR) e con l'Università di Southampton, dove attualmente svolge ricerca nel campo dei detriti spaziali. Nel 2003 si è unito al GAK del quale ne ha raccolto l'eredità, trasformandolo in un portale di astronomia e astronautica e promuovendo queste scienze tramite star party, corsi e conferenze.

Una risposta a Tanabata: l’incontro tra Altair e Vega

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.