Una gravità bestiale

Una gravità bestialeA poco meno di 7.000 anni luce dalla Terra, nella costellazione del Toro, gli astronomi hanno scoperto un esotico sistema binario costituito da una nana bianca e da una pulsar. PSR J0348+0432, questo il nome della pulsar, è una stella di neutroni due volte più massiccia del Sole. Il sistema, per la sua compattezza e per la distribuzione delle masse, si è rivelato un eccezionale laboratorio naturale per verificare la correttezza della relatività generale di Einstein. Che è risultata ancora una volta la miglior descrizione possibile della gravità.

Continua la lettura su Memoria dello Spazio:
Una gravità bestiale

Michele Diodati

Categoria: Astronomia » permalink, shortlink
Keywords: , , , , , .

Informazioni sull'autore: Gian Luigi Somma

Gian Luigi è un ingegnere aerospaziale e astronautico con un PhD svolto nel campo dei detriti spaziali. Nella sua carriera ha lavorato in progetti con l'agenzia spaziale europea (ESA), l'agenzia spaziale tedesca (DLR) e con l'Università di Cambridge. Dal 2019 ricopre il ruolo di mission analyst presso Cambridge Space Technology. Nel 2003 si è unito al GAK del quale ne ha raccolto l'eredità, trasformandolo in un portale di astronomia e astronautica e promuovendo queste scienze tramite star party, corsi e conferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.