Dal SETI archeologico nuove idee e obiettivi

 Dal SETI archeologico nuove idee e obiettiviAntiche specie aliene ormai estinte, potrebbero aver disseminato nelle galassie tracce e testimonianze del loro passaggio talmente cospicue da essere individuabili a milioni di anni luce di distanza dai nostri strumenti d’osservazione, per quanto primitivi al confronto.

Come il classico SETI su onde radio o su laser, così il nuovo SETI archeologico può essere effettuato in background rispetto ad altre ricerche tradizionali, riducendo così il suo costo virtualmente a zero, e senza nemmeno interferire con il SETI classico. Anzi, il SETI nel suo complesso ne risulterebbe grandemente arricchito.

Continua la lettura su Il tredicesimo cavaliere:
Dal SETI archeologico nuove idee e obiettivi

Roberto Flaibani

Categoria: News astronomiche » permalink, shortlink
Keywords: , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *