Viaggio al centro della Via Lattea

Viaggio al centro della Via LatteaLe immense distese di polveri e gas che sono interposte tra il nostro sistema solare e il centro della galassia, distante 26.000 anni luce, bloccano pressoché completamente la luce visibile che proviene da quelle lontane stelle. L’unico modo per vedere cosa c’è al di là della coltre oscura è affidarsi all’occhio penetrante di un telescopio a infrarossi, come Spitzer. La luce emessa dal centro galattico nelle lunghezze d’onda dell’ultravioletto e del visibile viene infatti assorbita dalle nubi di gas e polveri frapposte lungo la nostra visuale e riemessa come radiazione infrarossa, a lunghezze d’onda maggiori. I telescopi in grado di percepire tale radiazione possono così fornirci un’immagine dettagliata di ciò che si cela al di là dello schermo.

Continua la lettura su Memoria dello Spazio:
Viaggio al centro della Via Lattea

Michele Diodati

Categoria: Astronomia » permalink, shortlink
Keywords: , , , , , , .

Informazioni sull'autore: Gian Luigi Somma

Gian Luigi è un ingegnere aerospaziale e astronautico. Nella sua carriera ha lavorato in progetti con l'agenzia spaziale europea (ESA), l'agenzia spaziale tedesca (DLR) e con l'Università di Southampton, dove attualmente svolge ricerca nel campo dei detriti spaziali. Nel 2003 si è unito al GAK del quale ne ha raccolto l'eredità, trasformandolo in un portale di astronomia e astronautica e promuovendo queste scienze tramite star party, corsi e conferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.